Contatti

VISTO B-2

VISTO B-2

Per permanenza oltre 90 giorni o per coloro che non possono viaggiare con il VWP (Visa Waiver Program)

Il visto di tipo B-2 viene concesso a coloro che intendono recarsi negli Stati Uniti ad esclusivo scopo turistico o di piacere, per visita a parenti o altri motivi di genere personale e che intendano trattenersi per un periodo superiore ai 90 giorni che è il limite di permanenza consentito ai cittadini italiani che si recano negli Stati Uniti senza visto ma con la semplice compilazione del modulo ESTA.

Il visto B-2, si consiglia a chi desidera recarsi negli USA, più volte all’anno (2/3 volte).

È da tener presente che – anche se il visto B-2 consente la permanenza sul territorio americano di un massimo di mesi sei per ogni viaggio – l’Ufficiale di frontiera, che è altresì funzionario del servizio Immigrazione, ha la facoltà – sulla base delle domande che porrà e delle risposte che riceverà – di ridurre la concessione di permanenza anche al di sotto dei sei mesi consentiti. Il periodo da questi stabilito – e indicato sul talloncino che allegherà al passaporto – dovrà essere rigorosamente osservato.

La legge americana è severissima in materia ed esiste il rischio reale – qualora venisse rilevata l’inosservanza della disposizione – che l’interessato, al suo successivo arrivo negli USA, venga fermato, respinto e imbarcato verso il Paese di origine, col primo aereo disponibile. In questi casi non è consentito neppure abbandonare l’aeroporto.

Il visto può avere una validità massima di 10 anni, ma il numero di anni per i quali viene concesso è a facoltà e discrezione degli ufficiali consolari..

Fatte salve le precisazioni di cui sopra, il possessore del visto B-2, ogni volta che si reca negli Stati Uniti, ha un limite di permanenza in USA di mesi sei, con decorrenza dal giorno di sbarco sul territorio americano.

Superare questo limite comporta i provvedimenti suddetti. 

Documenti necessari per la domanda di un visto come indicato per cittadini italiani

  • Passaporto valido
    Presentare fotocopia del passaporto (pagina dei dati e, se esistono, dei visti precedentemente rilasciati). Il passaporto, in originale, dovrà essere presentato in Consolato al momento dell’intervista.
  • Vecchio passaporto (solo se contiene un visto per gli Stati Uniti rilasciato in precedenza)
  • Una fotografia 50 mm x 50 mm 
  • Modulo DS 160.
  • Estratto del proprio conto bancario – o di quello della persona che assume l’onere della spesa di viaggio e soggiorno del richiedente – aggiornato al momento del colloquio con il Console.

Documenti necessari per la domanda di un visto come indicato per stranieri residenti in Italia

  • Passaporto valido
    Presentare fotocopia del passaporto (pagina dei dati e, se esistono, dei visti precedentemente rilasciati). Il passaporto, in originale, dovrà essere presentato in Consolato al momento dell’intervista.
  • Vecchio passaporto (solo se contiene un visto per gli Stati Uniti rilasciato in precedenza)
  • Una fotografia 50 mm x 50 mm 
  • Modulo DS 160.
  • Permesso di soggiorno valido, in fotocopia perfettamente leggibile
  • Certificato di Stato di famiglia
  • Ultime TRE buste paga
  • Dichiarazione dell’Azienda o, se personale domestico, del datore di lavoro
  • Estratto conto bancario ultimi tre mesi (saldo e movimenti)

Like this post? Please share to your friends: