Contatti

MIOVISTO D’AFFARI

Il visto ordinario d’affariviene rilasciato ai cittadini italiani, agli stranieri ed agli apolidi per l’ingresso nel territorio della Federazione Russa per motivi d’affari (trattative, seminari, conferenze, incontri con i business partner).

Viene rilasciato sulla base di un invito da parte del Servizio Federale di Migrazione della Federazione Russa (FMS della Russia), del Ministero degli Affari Esteri della Russia (MAE della Russia) o sulla base di una richiesta scritta della società invitante (SOLO per gli imprenditori e i rappresentanti delle organizzazioni di categoria).

Può essere a singolo o a doppio ingresso con validità fino a 90 giorni, oppure ad ingresso multiplo fino a 1 anno (salvo nei casi previsti da altre disposizioni presenti all’interno dell’accordo internazionale).

Nota bene! La permanenza sul territorio della Federazione Russa con un visto ordinario d’affari multiplo non deve superare i 90 giorni ogni 180

Lei ci consegna questi documenti:

  • Il passaporto valido almeno 6 mesi a decorrere dalla presunta data di scadenza del visto richiesto, con almeno 2 pagine libere per il visto;
  • Una fototessera a colori, 3,5X4,5см. su sfondo chiaro, con l’immagine del volto frontale e ben distinguibile, senza occhiali scuri né copricapo (ad eccezione dei cittadini che, per motivi d’appartenenza nazionale o religiosa, sono rappresentati con il capo coperto nella foto del passaporto). 

Nota bene! L’Ufficio Consolare ha il diritto di richiedere ulteriore documentazione per il visto, prolungarne i tempi di rilascio o di convocare il richiedente per un colloquio.

Nota bene! Se non siete cittadini italiani, dovrete inoltre presentare:

1. Il permesso per il soggiorno in via continuativa in Italia con validità superiore a 90 giorni, per i cittadini dei seguenti Paesi: Albania, Bahrein, Venezuela, Haiti, Egitto, Irlanda, Lesotho, Libia, Macedonia, Mali, Messico, Nuova Zelanda, Emirati Arabi Uniti, Oman, Repubblica di Corea, Arabia Saudita, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Sierra Leone, Guinea Equatoriale, Repubblica Sudafricana, Giappone.

In conformità con la vigente normativa italiana, il documento valido secondo cui un cittadino straniero può permanere in via continuativa in Italia per oltre 90 giorni è il permesso di soggiorno, rilasciato sulla base del visto d’ingresso precedentemente ottenuto.

2. Il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo in Italia, per i cittadini dei seguenti Paesi: Algeria, Angola, Afghanistan, Bangladesh, Vietnam, Georgia, India, Iraq, Iran, Cina, Repubblica Popolare Democratica di Corea, Nepal, Nigeria, Pakistan, Ruanda, Siria, Somalia, Ciad, Sri Lanka, Etiopia.

Tempi di valutazione: 3 – 20 gg.

Like this post? Please share to your friends: