Contatti

COVID-19

L’Agenzia d’informazione RBC: “Il 2 marzo scorso è stato confermato presso il cittadino della Federazione Russa il caso di nuova infezione da coronavirus COVID-19 dall’Italia. Secondo l’indagine epidemiologica, si è scoperto che un giovane si è ammalato il 21.02.2020 mentre era in vacanza in Italia”.

Ora il coronavirus “cammina” sul pianeta e ha già raggiunto la Russia, in relazione alla quale molti italiani hanno paura di visitare la Russia.

Tutte queste paure sono vane. Secondo i nostri partner russi, all’arrivo sul territorio della Russia, esiste una certa procedura che permette di identificare i cittadini malati attraverso questionari e controlli sanitari dei passeggeri arrivati. Come accade?

Un dipendente della compagnia aerea con una termocamera entra nell’aereo e controlla che non ci siano temperature elevate. I passeggeri che ne sono affetti vengono lasciati a bordo e a questi passeggeri vengono distribuiti dei questionari per indicare i sintomi. Successivamente vengono condotti attraverso il controllo sanitario, fotografati e raccolti dati sul luogo di lavoro (con cui sono in contatto) e gentilmente invitati a rimanere in quarantena. Non esiste una quarantena obbligatoria (a meno che, naturalmente, non siate già malati). In generale, vengono raccolti tutti i dati, compreso il numero di telefono del direttore del Suo luogo di lavoro e il numero di persone che vivono nella contea.

Con noi non ha Lei nulla da temere! La particolarità della collaborazione con la nostra agenzia è che tutti i nostri clienti sono assicurati.

Dimostriamoci che non abbiamo paura di nessun coronavirus, e non è un ostacolo all’apertura di nuove frontiere!

Egregi saluti, MIOVISTO!

Like this post? Please share to your friends: